Regolamento livello I

Con il termine „ospite/ospiti“ si intendono tutti i clienti e le persone che usufruiscono dei servizi dell'azienda insignita con il marchio di qualità di livello I.

> Regolamento livello I

Condizioni per l'ottenimento del marchio di qualità livello I

Le aziende che desiderano conseguire il marchio di qualità per il turismo svizzero livello I devono essere esistenti da almeno sei mesi e adempiere le seguenti condizioni:

  • Conformità a tutte le disposizioni di legge in vigore per la relativa azienda / il relativo settore (ad es. autorizzazioni, igiene, sicurezza, contratto collettivo di lavoro, ecc.)

     
  • Ogni azienda deve disporre di almeno una persona responsabile del marchio di qualità (Quality-Person; eccetto le piccole aziende, cfr. pag. 4). Questa persona deve dimostrare di aver assolto uno dei corsi per Quality-Coach o Quality-Trainer offerti nell'ambito del «Programma qualità del turismo svizzero» o altra formazione equivalente per la gestione della qualità oppure di avere acquisito i corrispondenti saperi mediante studio autonomo. Vengono presupposte almeno le seguenti conoscenze di base:

     
    • Principi base della gestione della qualità nel turismo
    • Requisiti, strumenti e processi del programma Q di livello I
    • Conoscenze dell'elaborazione degli strumenti e dell'attuazione interna del marchio di qualità Q di livello I
    • Metodi e mezzi per aumentare la qualità dei servizi

       
  • Conformità ai requisiti dei tre moduli obbligatori del livello I e di almeno un modulo a scelta (cfr. sintesi dei requisiti in allegato):

     
    • Focus azienda
    • Focus ospiti/clienti
    • Focus qualité PMC
    • Requisito del/dei modulo/i a scelta

       
  • I requisiti possono essere soddisfatti con strumenti offerti dal Programma Q o anche con strumenti e documenti «estranei al programma».

     
  • Disponibilità a migliorare costantemente la qualità e ad effettuare ogni anno l’autocontrollo mediante gli strumenti appositi.

     
  • Invio della documentazione debitamente compilata all’ente di controllo e pagamento della tassa di esame.

     
  • Disponibilità a lasciarsi controllare nell’ambito di un controllo a campione. I costi per il controllo a campione sono già compresi nella tassa di esame.

     
  • Invio del piano di azione controllato e quello nuovo dopo un anno rispettivamente dopo due anni.

Utilizzo del marchio di garanzia

Il marchio di qualità di livello I è registrato quale marchio di garanzia presso l'Istituto Federale della Proprietà Intellettuale (IPI) (numero di registrazione: CH-N. 1037/2011). Il regolamento di garanzia del marchio è emanato per i seguenti servizi:

  • 35 Pubblicità, gestione di affari commerciali, amministrazione commerciale, lavori di ufficio
  • 36 Affari immobiliari
  • 39 Trasporto, organizzazione di viaggi
  • 41 Educazione, divertimento, attività sportive e culturali
  • 43 Ristorazione (alimentazione), alloggi temporanei

Il logo di questo marchio con il claim «Quality. Our Passion.» può essere utilizzato solamente dalle aziende insignite con il «marchio di qualità». Le aziende autorizzate devono usare esclusivamente il logo messo a disposizione dalla FST secondo le direttive per il corporate design della stessa.

L'abuso di questo marchio è punito e può essere rivendicato per vie legali dall'ente di controllo.

Sanzioni

Se un’azienda non consegna la documentazione richiesta nel corso del secondo e/o terzo anno successivo alla certificazione (cfr. Attualizzazione) essa sarà cancellata immediatamente da tutti gli elenchi registrati dall’ente di controllo, contenenti aziende certificate con il marchio di qualità livello I.

Nel caso di violazioni gravi contro gli articoli di questo regolamento, come nel caso di un ripetuto accumulo di reclami da parte di ospiti, la certificazione sarà revocata.

Le aziende a cui è stato revocato il marchio di qualità livello I, si possono candidare per il ripetuto ottenimento del marchio di qualità livello I, un anno dopo la revoca. Inoltre, in caso di obiezione o reclamo, alla commissione specializzata del programma qualità viene concesso un diritto di consultazione temporaneo. In caso subentri un nuovo direttore/una nuova direttrice successivamente alla revoca del marchio, l’azienda ha la facoltà di candidarsi immediatamente per il marchio di qualità livello I. È gestito un registro dei marchi revocati.

 

Archivio delle documentazioni e banca dati

Archivio delle documentazioni

L’ente di controllo garantisce una conservazione elettronica delle documentazioni. Questa prevede in particolare l’archiviazione di tutta la documentazione relativa alle aziende certificate, i rispettivi aggiornamenti annuali ed eventuali obiezioni o reclami di terzi. La documentazione di un’azienda insignita è archiviata esclusivamente se quest’ultima è a conoscenza di tale contenuto. Fanno eccezione i verbali confidenziali del comitato direttivo della FST in caso di ricorso.

 

Visione della documentazione

La documentazione può essere presentata ai rappresentanti regionali competenti fino al momento del conferimento del marchio di qualità. Inoltre, in caso di obiezione o reclamo, alla commissione specializzata del programma qualità viene concesso un diritto di consultazione temporaneo. L’ente di controllo non consente per massima a terzi di esaminare i documenti. Il consiglio di qualità stabilisce eventuali eccezioni, qualora i dati possano essere resi anonimi, previo accordo con le aziende colpite.

 

Banca dati

L’ente di controllo gestisce una banca dati contenente le informazioni riguardo il controllo dal momento della richiesta di conferimento fino alla scadenza della validità del marchio (Portale qualità). Si rilevano anche i dati dei Quality-Person formati e si gestisce il registro dei marchi revocati. In seguito alla scadenza della validità del marchio questi dati non sono cancellati.

 

Protezione dati

La banca dati è gestita in maniera tale da non rendere visibili i dati riservati delle aziende a terzi. Estratti della banca dati possono pertanto essere consegnati a terzi.

Revisione del Regolamento

Questo regolamento sostituisce la versione precedente del 21 marzo 2017 ed entra in vigore il 1° gennaio 2019.