20 anni di successo con una chiara prespettiva verso il futuro

Le origini del marchio qualità risalgono agli anni ‘90, in seguito ad un drastico calo turistico in Svizzera. I motivi rilevati dalle ricerche avevano portato alla luce: prezzi elevati, ospitalità carente, crescente concorrenza e nuove esigenze da parte dei clienti.

Un marchio di qualità nel turismo svizzero    

Il settore del turismo reagì e nel 1996 si diede via libera ad un programma comune senza precedenti: le più importanti organizzazioni si impegnarono apertamente per la qualità nel turismo e vararono il Programma qualità del turismo svizzero.  

Le organizzazioni promotrici, in collaborazione con il Forschungsinstitut für Freizeit und Tourismus FIF (Istituto per il tempo libero e turismo) dell’Università di Berna e la Frey Akademie AG di Zurigo, svilupparono il Programma qualità e la Segreteria di Stato dell’Economia SECO apportò il sostegno finanziario.

Nel novembre del 1997, il Programma qualità venne lanciato durante la Internationale Fachmesse für Hotellerie, Gastronomie und Ausser-Haus-Konsum IGEHO (Fiera internazionale specializzata per il settore alberghiero ed il consumo estero e nazionale), tenutasi a Basilea.

Il futuro? Semplice e malleabile  

Le organizzazioni promotrici decisero di comune accordo di adattare il programma alle sfide del futuro, tanto che esso viene tuttora continuamente sviluppato sulla base delle esperienze e dei successi accumulati nel corso degli ultimi anni. Ne vengono puntualmente rivisti i contenuti, in modo tale che esso si adegui, in maniera ottimale, alle esigenze in continuo cambiamento delle aziende e del mercato.  

Il Programma qualità dev’essere perciò più snello, flessibile, attuale, d’esperienza, orientato al processo, aperto ed ecologico.

Ciò garantisce una vasta promozione della qualità anche per il futuro. 


Informazioni complementari: